painting1

MIRABEAU, UN LIBERTINO AL SERVIZIO DELLA FRANCIA

di Giancarlo Ferraris –   Il gioco di Mirabeau fu un gioco aperto, condotto su due fronti: quello dell’Assemblea Nazionale Costituente, come rivoluzionario deciso ma al tempo stesso fautore della monarchia costituzionale, e quello della corte, dove cercò di convincere il re ad abbracciare la tesi della monarchia costituzionale e …

6-agf_editorial_941926-web

RUSSIA 1917: QUADRI DA UNA RIVOLUZIONE

Una mostra fotografica a Milano ripercorre la storia della Russia bolscevica, dal colpo di stato dell’ottobre 1917 al terrore staliniano.   In occasione del centenario della Presa del Palazzo d’Inverno a Pietroburgo il 7-8 novembre 1917 (25-26 ottobre secondo il calendario giuliano) da parte dei Bolscevichi, colpo di mano che …

contrada

CONSIDERAZIONI A MARGINE DEL CASO CONTRADA

di Cristian Usai – Cosa Nostra ha sempre mantenuto un rapporto di collaborazione con apparati dello Stato. Il caso giudiziario di Bruno Contrada può essere letto come figlio della giustificazione di questo equilibrio. Per tutta una serie di ragioni, non ultima l’assoluzione “a mezzo stampa” dell’uomo, oggetto, invece, di annullamento …

carta2-copia

REALPOLTIK, DALLA SASSONIA AGLI STATI UNITI CON FURORE

di Massimo Iacopi – A lungo disprezzata, la Realpolitk conosce oggi, almeno a parole, un recupero di favori in Occidente. Grazie a un recente lavoro dello storico britannico John Bew possiamo conoscere meglio la genesi di questa nozione e i motivi del suo ritorno in auge. Per lungo tempo la …

virginia_woolf_painting

VIRGINIA WOOLF, UNA FINESTRA SUL ROMANZO MODERNO

di Giuliana Arena – La scrittrice sperimenta, sulla scia delle innovazioni stilistiche di Joyce, una tecnica narrativa non affine alla tradizione e studiata per racchiudere il cosiddetto ‘flusso di coscienza’. Al centro delle sue opere una critica alla donna vittoriana che osserva passivamente il fluire del tempo. In polemica con …

infanzia-guerra-copia

In libreria: I bambini alla scuola della guerra

Nei disegni di guerra fatti dai bambini le strade sono molto rare e non collegano mai due luoghi. Tutto si riduce a un punto dove c’è il corpo senza vita di qualcuno oppure un veicolo brucia. Metafora di una vita sospesa, l’assenza di strade rinvia alla responsabilità degli adulti che …