Currently browsing tag

Fosse Ardeatine

bundesarchiv_bild_101i-312-0983-05_rom_festnahme_von_zivilisten

VIA RASELLA: UN CRONISTA TRA LE MACERIE DELLA VERSIONE LEGALE

di Pierangelo Maurizio – Insulti, invenzioni e omissioni: la strategia della disinformazione continua a essere lo strumento principe per demonizzare chiunque cerchi di indagare i motivi del sanguinoso attentato messo a segno dal PCI nel marzo 1944 a Roma.   ♦ Non parlo volentieri di Via Rasella e farlo mi …

bundesarchiv_bild_101i-312-0983-10_rom_soldaten_vor_gebaude

VIA RASELLA: APPUNTI SUL DIBATTITO IN CORSO

di Federigo Argentieri –   Interessanti sviluppi nella discussione storica sull’attentato di via Rasella e la rappresaglia alle Fosse Ardeatine, già trattate in questa rivista nel luglio e novembre 2015. Un articolo apparso sul “Corriere della Sera” ha suscitato nuove polemiche e prese di posizione su Facebook e portali web. …

Granatieri a Porta San Paolo, a Roma, 10 settembre 1943

I GENERALI LORDI E MARTELLI, VITTIME ALLE FOSSE ARDEATINE

di Anna Maria Casavola – Pluridecorati durante la Grande guerra ma invisi al regime fascista, aderirono al fronte militare clandestino dopo l’8 settembre 1943. Rinchiusi nel carcere delle SS in via Tasso a Roma, furono uccisi dai nazisti alle Ardeatine.     Tra le storie che caratterizzano il periodo dell’occupazione …

Rabis

VIA RASELLA, DONATO CARRETTA E L’OMBRA LUNGA DEL PCI

di Federigo Argentieri – Secondo Pierangelo Maurizio, attento conoscitore di una della pagine più buie della Resistenza, il direttore di Regina Coeli fu ucciso perché «era un testimone scomodo dei maneggi avvenuti intorno alle liste dei detenuti politici mandati al massacro delle Fosse Ardeatine». Lo spiega in questa intervista citando …

Montezemolo - 1943 ter

GIUSEPPE MONTEZEMOLO, IL PARTIGIANO GENTILUOMO

di Alessandro Frigerio – Fu il comandante del Fronte militare clandestino a Roma e uno dei principali artefici della resistenza nella capitale durante l’occupazione tedesca. Una resistenza vissuta in un clima di sospetti e di difficile collaborazione con il CLN, cercando di evitare inutili spargimenti di sangue nell’attesa dell’arrivo degli …